La ragazza più bella di Genova. “La Superba” di Ilja Leonard Pfeijffer

All’ultima edizione del Festival della mente (Sarzana, settembre 2018) lo scrittore olandese Jan Brokken, parlando di un suo vecchio libro ambientato in Italia ma inedito nella nostra lingua, lamentava il fatto che alla nostra editoria i libri che parlano del nostro paese scritti da stranieri non vanno giù. L’idea che sta dietro questo pensiero, per altro tutt’altro che bizzarro, è che per parlare dell’Italia e, soprattutto, della nostra cultura l’autore deve essersi bagnato le vesti nell’Arno, nel Tevere o nell’Alcantara e deve avere sulle spalle un mutuo che estinguerà poco prima di svendere la casa a un prezzo stracciato. Continua a leggere “La ragazza più bella di Genova. “La Superba” di Ilja Leonard Pfeijffer”

Annunci

Il mestiere del traduttore. Intervista a Marco Rossari

rossari2.jpg

I traduttori sono come i fonici ai concerti, gli scenografi a teatro o forse i registri al cinema: lavorano nell’ombra, dietro le quinte, mettono a disposizione il loro talento per un’opera d’arte che non porta la loro firma. Compaiono solo in quei titoli di coda che nessuno ha mai la pazienza di stare a guardare. Eppure i traduttori sono qualcosa di più perché noi non leggiamo nemmeno una parola del testo originale: leggiamo solo e soltanto quello che loro ci raccontano. Il faccione che vedete nella foto è di Marco Rossari che di professione fa appunto il traduttore. L’abbiamo incontrato al Festival Writers#3.

Ecco cosa ci ha raccontato.