Kurt Cobain, l’alieno che per primo ha parlato di una gioventù fragile e a disagio

Quando avevo 14 anni ero innamorata persa di Kurt Kobain. Gli ormoni adolescenziali mi impedivano di soffermarmi sul fatto che il leader dei Nirvana fosse un tossico forse maleodorante con evidenti crisi depressive ed un sacco di maglioni color vomito spelacchiati. La voce roca ed i capelli unti hanno una forza che voi umani non potete nemmeno immaginare e la maggior parte dei lettori concorderà con me. A mulatto, an Albino/A mosquito, my libido, yeah

Continua a leggere “Kurt Cobain, l’alieno che per primo ha parlato di una gioventù fragile e a disagio”

Annunci