“È solo nei dettagli che riesco a sentirmi almeno un po’ al sicuro…”

È martedì. Ha piovuto tutto il giorno e l’aria è fresca; per qualche ora il primo caldo afoso di giugno ha dato requie. Seduta a un tavolino esterno della Libreria Verso in corso di Porta Ticinese a Milano, mi godo il passeggiare della gente sorseggiando una spremuta di arancia con ghiaccio e dando apprezzatissimi morsi ad un canelés. Alle 19.00 in punto inizierà l’incontro con Fredrik Sjöberg, in giro per l’Italia a presentare il suo nuovo libro, L’arte della fuga, sempre edito da Iperborea. A fare da mediatore ci sarà Matteo Bordone. Continua a leggere ““È solo nei dettagli che riesco a sentirmi almeno un po’ al sicuro…””

Annunci

Il regno degli abissi, il regno dei cieli e la sete di conoscenza dell’umanità

Saper raccontare storie è un dono incommensurabile; saperle raccontare bene provoca, in chi le ascolta o ne legge, un senso di euforico piacere, un appagamento raro, uno scaturire di endorfine leggiadre.  Quando poi le storie sono vere e sono belle, interessanti, intelligenti, profonde e curiose, per quanto mi riguarda, succede qualcosa di molto simile a un’illuminazione: nel cervello si sente un POP allegro, si apre uno spazio infinitesimale, impossibile da calcolare scientificamente, uno spazio con la forma esatta di quella storia che, accoccolatasi bella comoda, non si smuoverà più dal suo posto. Continua a leggere “Il regno degli abissi, il regno dei cieli e la sete di conoscenza dell’umanità”

L’estetica del Giappone, terra di fascino

Tra fiere, scambi e acquisti mi sono capitati tra le mani tre libri particolarmente belli e interessanti ambientati in quel Paese lontano che prima o poi dovrò visitare: il richiamo sta diventando forte e, grazie alle ultime letture, mi sono convinta che il Giappone mi vedrà sua ospite in futuro. Continua a leggere “L’estetica del Giappone, terra di fascino”

Il soffio dei venti letterari dal nord Europa

Milano, via Palestro, una delle zone più belle ed eleganti della città. Le finestre della casa editrice indipendente Iperborea si affacciano sui giardini Indro Montanelli; la giornata di sole invernale lancia raggi su scaffali pieni di libri, scatoloni che racchiudono prossime uscite, vecchie edizioni, bozze di copertine. Oggi incontro Cristina Gerosa, direttore editoriale di Iperborea. Vorrei approfondire assieme a lei alcune tematiche fondanti il fenomeno letterario che è diventato negli anni questa casa editrice, creata nel 1987 da Emilia Lodigiani con l’intento preciso di far conoscere all’Italia la letteratura nord-europea. Continua a leggere “Il soffio dei venti letterari dal nord Europa”