Noi, figli della paura e del coraggio. La terra dei figli di Gipi

A novembre nascerà il figlio dei miei amichetti Emy e Marco. Avere dei figli è il modo naturale attraverso il quale l’uomo porta avanti la propria specie. Vero è che gran parte della vita dei genitori è dedicata a preservare la loro debole figliolanza tramite uno spaventoso numero di: “guarda prima di attraversare”, “allacciati le stringhe”, “mangia piano”, “non correre”, “prendi il golfino”.

Continua a leggere “Noi, figli della paura e del coraggio. La terra dei figli di Gipi”

Annunci

The wind of change. Mondadori sdogana il fumetto

A volte i grandi cambiamenti culturali si verificano quando non ce lo si aspetta, per esempio in tempi bistrattati, lutulenti e criticati come quelli attuali. Mondadori, la casa editrice che ha pubblicato colossi della letteratura come Dostoevskij e Shakespeare, sta per dare vita ad una nuova collana: Mondadori Oscar Ink, dedicata alle colonne portanti della storia del fumetto.

Continua a leggere “The wind of change. Mondadori sdogana il fumetto”

L’estetica del Giappone, terra di fascino

Tra fiere, scambi e acquisti mi sono capitati tra le mani tre libri particolarmente belli e interessanti ambientati in quel Paese lontano che prima o poi dovrò visitare: il richiamo sta diventando forte e, grazie alle ultime letture, mi sono convinta che il Giappone mi vedrà sua ospite in futuro. Continua a leggere “L’estetica del Giappone, terra di fascino”

Stagioni di immigrazione e di integrazione

Pubblicata nel 2015 e andata in ristampa per ben quattro volte, “Primavere e autunni” di Ciaj Rocchi e Matteo Demonte, graphic novel sui generis, è stata ripresentata nel contesto della manifestazione letteraria di Bookcity 2016 qui a Milano, inserendosi nel tema immigrazione, uno dei grandi protagonisti di questa edizione. Continua a leggere “Stagioni di immigrazione e di integrazione”

“Jimmy Corrigan, il ragazzo più in gamba sulla terra” di Chris Ware

Il salto di generazione è un principio della genetica, tra i primi ad essere scoperti da Mendel. In poche parole io ho i capelli rossi, i miei genitori no, ma guardando un po’ più indietro, mio nonno materno aveva i capelli rossi: salto di generazione, chiaro e semplice. Jimmy Corrigan è la fotocopia del nonno che non ha mai conosciuto. Jimmy infatti è cresciuto senza un padre, accudito da una madre eccessivamente presente. Questi sono gli ingredienti base del libro ed è facile allora immaginare Jimmy come un ragazzo disadattato, chiuso in sé stesso e per questo terrorizzato da qualsiasi rapporto al di fuori di quello con la madre.

Continua a leggere ““Jimmy Corrigan, il ragazzo più in gamba sulla terra” di Chris Ware”