Il gioco di ruolo come esperienza di vita

Tra i titoli che spuntavano tra i 12 semifinalisti del Premio Strega di quest’anno, c’era anche La stanza profonda di Vanni Santoni. Di tutte le trame, questa mi sembrava la più stramba, sicuramente la più originale e, forse proprio per questo, era facile che non attirasse l’attenzione di tutti. Perché non a tutti interessa leggere un libro che tratta in gran parte del fenomeno dei giochi di ruolo (GDR). Continua a leggere “Il gioco di ruolo come esperienza di vita”

Annunci