Enrico Brizzi, “Gli uomini come le montagne, maestosi e fragili”

Quando guardo le montagne, scrisse una volta Messner, ho i sentimenti delle montagne dentro di me: li sento, come Beethoven che sentiva i suoni nella testa quando era sordo e compose la Nona sinfonia. Le rocce, le pareti e le scalate sono un’opera d’arte. E sono sempre di più le persone che hanno imparato ad ascoltare la voce delle alte vette, una voce limpida e autentica. Ne sono testimonianza gli autori, che sempre più scelgono di dar spazio nelle loro storie ai monti, e i lettori, che cercano quelle sollecitazioni che, forse, la città non è più in grado di dar loro. Ieri è stata presentata a Milano la 44esima edizione del Premio Itas del Libro di Montagna, il premio che celebra proprio le storie che hanno a che fare con la montagna. Per l’occasione abbiamo intervistato Enrico Brizzi, scrittore (autore, tra i tanti, del romanzo cult Jack Frusciante è uscito dal gruppo) e presidente della giuria del premio Itas.

Continua a leggere “Enrico Brizzi, “Gli uomini come le montagne, maestosi e fragili””

Annunci

La pace nella solitudine

Siete mai saliti in vetta? Avete mai visto da vicino un ghiacciaio? Io non ho mai avuto il desiderio di spingermi in montagna oltre i confini delle mie possibilità fisiche ma è accaduto che mi trovassi immersa, senza aver provato fatica, in una natura dell’oltre, spartana e limpida. Continua a leggere “La pace nella solitudine”