Senza eroi non sappiamo quanto lontano possiamo andare

Senza eroi, siamo tutti gente ordinaria, e non sappiamo quanto lontano possiamo andare, scrisse una volta Bernard Malamud. Ed è proprio a questo che penso incamminandomi verso BASE. Sceso dall’autobus ho chiuso Il processo di Kafka, e senza rendermene conto mi ritrovo a immaginare K. chiedere a Dylan di investigare sul processo che lo vede protagonista.

Continua a leggere “Senza eroi non sappiamo quanto lontano possiamo andare”

Annunci

“L’ora del sesso” di Piccolo e Stancanelli sconvolge Bookcity

Milano. Bookcity.

Teatro Franco Parenti, orario aperitivo. Un piccolo gruppo di persone attende dietro alla porta chiusa della sala AcomeA. Sono ancora le 19, l’incontro con Elena Stancanelli e Francesco Piccolo comincerà tra mezz’ora abbondante.

Quando la volontaria apre il tendone rosso, in poco tempo la coda si sfoltisce e le poltrone della sala si riempiono velocemente. Stiamo tutti aspettando che i due scrittori ci leggano i loro brani preferiti sul sesso, quelli che hanno letto e quelli che hanno scritto.

Continua a leggere ““L’ora del sesso” di Piccolo e Stancanelli sconvolge Bookcity”

Bookcity, il regalo più bello per Milano

Ogni mattina la mia sveglia suona alle 8. Con fare svogliato mi alzo, piede destro e piede sinistro nelle imbarazzanti ciabattine lilla (un regalo della mamma), e, dopo una velocissima tappa bagno obbligata dalla tisana della sera prima, affondo il cucchiaino bianco nell’anonimo bicchiere di yogurt. Tutti gesti spontanei, non calcolati. Dal telefono arriva il promemoria, “Impiegherai sedici minuti per arrivare in Via Orti. Le condizioni del traffico sono regolari”.

Continua a leggere “Bookcity, il regalo più bello per Milano”

Conto alla rovescia per Bookcity Milano: si comincia oggi

Il week-end non so mai cosa fare. C’è Dario che vuole andare a giocare a bowling, Marco che ovviamente resta a casa con la famiglia e Martina che si spacca di vinello in librosteria. E poi ci sono io, che vorrei fare qualcosa di bello e non ci riesco. Allora spero che piova, per rimanere a casa a leggermi un libro, che è meglio di qualsiasi altra attività. Che vita triste, no? Però c’è qualcuno che ha detto che «la vita è una tragedia piena di gioia».

La mia gioia è spassarmela alla grande questo week-end.

Dal 17 al 20 novembre, esci. Leggi. Vivi. Continua a leggere “Conto alla rovescia per Bookcity Milano: si comincia oggi”

Ritrovarsi in là con gli anni con una grande storia da raccontare. Il nuovo romanzo di Isabel Allende

9788807031601_quartaQuando le mie forze saranno così scarse da non permettermi di staccare il culo dalla sedia e la mia mente sarà così stanca da volersi dedicare solo alle parole crociate – con tutto il rispetto del mondo per le parole crociate – chiamerò allora, se mai dovessi averli, i miei figli e chiederò loro di spedirmi in qualche centro per anziani. La crederò la scelta più ragionevole. Ho la piacevole sensazione che per la prima volta questa decisione troverà d’accordo me e i miei figli. Farò i bagagli come se dovessi partire per due settimane di villeggiatura e invece avrò semplicemente deciso dove morire. Ma auguro al mio grasso, vecchio e stanco me del futuro di incontrare una donna come Alma Belasco, la protagonista de “L’amante giapponese”, il nuovo romanzo di Isabel Continua a leggere “Ritrovarsi in là con gli anni con una grande storia da raccontare. Il nuovo romanzo di Isabel Allende”