Raccontare l’immigrazione tra movimento e ostacoli

Negli ultimi anni, soprattutto a partire dal 2015, si è vivacizzata ulteriormente l’attenzione nei riguardi del fenomeno migratorio e in molti aspetti le discussioni e le prese di posizione in merito sono diventate fattore di analisi culturale anche attraverso la letteratura, sia di saggistica che di narrativa. Continua a leggere “Raccontare l’immigrazione tra movimento e ostacoli”

Annunci

“Mostrano sempre l’immagine, ma non raccontano mai la storia.”

Il titolo di questo articolo è tratto da una riflessione di John Carlos, bronzo nei 200 metri alle Olimpiadi di Messico 1968. Era accanto a Tommie Smith, medaglia d’oro sullo stesso podio quando, di concerto, i due abbasseranno lo sguardo e alzeranno i pugni guantati; attorno al collo una sciarpa nera, la felpa della squadra statunitense slacciata, le maniche arrotolate, i piedi scalzi. Continua a leggere ““Mostrano sempre l’immagine, ma non raccontano mai la storia.””

L’estetica del Giappone, terra di fascino

Tra fiere, scambi e acquisti mi sono capitati tra le mani tre libri particolarmente belli e interessanti ambientati in quel Paese lontano che prima o poi dovrò visitare: il richiamo sta diventando forte e, grazie alle ultime letture, mi sono convinta che il Giappone mi vedrà sua ospite in futuro. Continua a leggere “L’estetica del Giappone, terra di fascino”

La sopravvivenza delle religioni dimenticate

Gerard Russell è un ex diplomatico britannico e delle Nazioni Unite; ha ricoperto varie cariche in tutto il Medio Oriente e ha avuto modo di entrare in contatto con le più disparate etnie e popolazioni. A causa del lavoro, tuttavia, la curiosità che poteva provare nei confronti di queste realtà è rimasta tale per un certo periodo di tempo, senza svilupparsi in approfondimenti che potessero divenire fruibili anche ad un pubblico più ampio; tuttavia i ricordi di quanto aveva visto, le nozioni accumulate con l’esperienza e il caleidoscopio di immagini, lingue e suoni percepite nel tempo non potevano che venir trasposti in un libro. Continua a leggere “La sopravvivenza delle religioni dimenticate”

Dedicato a coloro che sono caduti lungo la strada verso la gloria

Non a caso ho scelto di usare una frase della prefazione del libro di Paul Collins, ‘La follia di Banvard’, per introdurre questo articolo. L’autore ha infatti scelto di rappresentare 13 vite di personaggi bislacchi e genialoidi che, pur assurgendo per un breve periodo della loro esistenza ad apparente immortalità, sono poi di fatto caduti nel dimenticatoio della storia. Continua a leggere “Dedicato a coloro che sono caduti lungo la strada verso la gloria”