Cosa saresti disposto a fare per riabbracciare chi hai perso?

Il nostro mondo è da sempre attraversato da, aimè, milioni di persone che fanno uso di droghe e stupefacenti. Si tratta di sostanze che corrodono corpo e anima, portando chi ne fa uso verso un declino inevitabile, dal quale è difficile uscire. Ma se un giorno vi proponessero una droga diversa, oserei dire: una droga “divina”? Si chiama “bliss” e forse, è l’unica droga che vale la pena assumere.

Continua a leggere “Cosa saresti disposto a fare per riabbracciare chi hai perso?”

Annunci

“Un dollaro e mille chilometri”, il libro per chi non va in crociera neanche se gliela offrono

Viaggia, esplora, vivi. Non ti fermare. Scopri, fatti trascinare dalla candida potenza della curiosità. Il mondo è qui, non scappa: ti aspetta. La vita dura meno di un battito di ciglia. Dominique Lapierre lo sa: per questo motivo ha impugnato due valigie, 10 mila franchi ed è salpato per il Messico. Con un dollaro ogni mille chilometri, ogni mille emozioni.

Continua a leggere ““Un dollaro e mille chilometri”, il libro per chi non va in crociera neanche se gliela offrono”

Strike is the new Holmes. Le strade di Londra non sono mai state così sicure

Tra le sporche e tenebrose strade di Londra si aggira un nuovo eroe. Non indossa ne un mantello ne una calzamaglia. Per alcuni il suo nome è Cameron, per altri Cormoran. Nessun criminale gli è mai sfuggito, è solo una questione di tempo. Robert Galbraith lo sa, noi ormai ne siamo certi: Strike è tornato. Dopo aver sottolineato la qualità della costruzione della serie nel pezzo “La Rowling è grande, anche quando è spietata“, addentriamoci ancora più a fondo nella “via del male”.

Continua a leggere “Strike is the new Holmes. Le strade di Londra non sono mai state così sicure”

Neonazismo e stigmate: ecco le crociate moderne senza ne vinti ne vincitori

Glenn Cooper è tornato e lo ha fatto in grande stile, alla sua maniera. Nel suo nuovo romanzo, “Il segno della croce”, scienza, religione e politica si fondono in un trittico esplosivo ed emozionante di rivisitazioni storiche e moderne.

Continua a leggere “Neonazismo e stigmate: ecco le crociate moderne senza ne vinti ne vincitori”

Glenn Cooper come Dante: e se l’inferno non fosse come noi lo immaginiamo?

Lo stile di Glenn Cooper, come i suoi più accaniti seguaci possono confermare, è inconfondibile: flashback, regressioni temporali e salti tra passato e presente. In “Dannati”, però, tutto cambia e il tempo della storia diventa maledettamente lineare. E infernale.

Continua a leggere “Glenn Cooper come Dante: e se l’inferno non fosse come noi lo immaginiamo?”