Lercio lancia il suo primo libro. Il Papa ne leggerà degli estratti questa domenica

È arrivato il momento di svelarvi un segreto. Tutte le mattine una redattrice milanese arriva in redazione, si siede, accende il computer, e legge Lercio. Inutile girarci troppo intorno, quella è una redazione di geniacci che sanno fare dell’informazione un’arma satirica in grado di prepararci alle peggiori notizie che la storia contemporanea, il mondo, Trump e tutti gli altri alligatori sociali – fra questi, anche e soprattutto i giornalisti – ci riservano ogni giorno.

Continua a leggere “Lercio lancia il suo primo libro. Il Papa ne leggerà degli estratti questa domenica”

Annunci

Prima regola del Poetry Slam, parlare del Poetry Slam. Intervista a Davide “ScartyDoc” Passoni

Il programma di Tempo di Libri? Una lista lunghissima di nomi e titoli. Difficilissimo scegliere fra i numerosi interventi di autori e giornalisti. E di andare alla Sala Cambria, sinceramente, non me l’ero programmato. Ci sono arrivata per caso, incuriosita dal tema dell’intervento: Poetry Slam. Ne avevo già sentito parlare, lungo i corridoi delle città più underground di Italia, ma non avevo mai assistito a un’esibizione.

Continua a leggere “Prima regola del Poetry Slam, parlare del Poetry Slam. Intervista a Davide “ScartyDoc” Passoni”

L’elezione di Trump agli occhi di Jonathan Franzen. Un bilancio d’informazione sull’America di oggi

Jonathan Franzen è l’autore contemporaneo americano che più racconta le dinamiche sociali. Nei suoi libri l’attenzione si concentra spesso sul racconto della società; così l’autore non si occupa di innovare la forma del romanzo, ma si dedica all’evoluzione sociale – somigliando un poco a Dickens in questo suo intento. E allora nessun altro, se non Franzen, può raccontare la verità sull’America dopo l’elezione di Donald Trump.

Continua a leggere “L’elezione di Trump agli occhi di Jonathan Franzen. Un bilancio d’informazione sull’America di oggi”

Una biblioteca itinerante visiterà sedici borghi in Basilicata

«La Basilicata esiste?». Troppe volte l’ho sentito dire. Sì – certo – la Basilicata esiste ed è uno fra i posti più belli del mondo. Peccato che sia lontana, e con questo non voglio collocarla a una precisa distanza da qualche punto geografico. La Basilicata è solo difficile da raggiungere perché le vie di comunicazioni scarseggiano. Ma alla cultura non interessano le barriere, perché è essa stessa l’arma per distruggerle.

Il Bibliomotocarro, una biblioteca itinerante, sarà in tour in sedici borghi lucani per diffondere libri e lettura. Il progetto nasce in collaborazione con l’Anci, l’Università della Basilicata, la Fondazione osservatorio ambientale regionale e il comitato organizzativo di Matera 2019.

Continua a leggere “Una biblioteca itinerante visiterà sedici borghi in Basilicata”

Se amo, amo per sempre. “La separazione del maschio” di Francesco Piccolo

È stato talmente bello leggere “La Separazione Del Maschio” che, arrivata all’ultima pagina, mi sono chiesta se leggerla e finire il libro, oppure se tenermela per il giorno dopo, così da poter riprendere la storia in mano.
Alla fine ho deciso di leggerla subito, e ora mi trovo a combattere con la depressione totale che spesso un lettore prova quando chiude un libro bellissimo. Per fortuna si può rileggere e allora – lo so già – “La Separazione Del Maschio” meriterà presto una seconda lettura. Continua a leggere “Se amo, amo per sempre. “La separazione del maschio” di Francesco Piccolo”