Storie intime, delicate e silenziose. GIPI in mostra a Bruxelles

A Gianni Pacinotti aka Gipi è stata dedicata una mostra al Musée de la bandé dessinnée di Bruxelles che rimarrà aperta al pubblico dal 14 febbraio al 3 settembre 2017. L’esposizione prende il nome di Gipi, ou la force de l’émotion. Gipi non è di certo un nome nuovo all’interno dell’orizzonte italiano e vanta alle sue spalle numerose opere ben riuscite, indi per cui l’approdo ad una mostra personale è un traguardo tanto alto quanto dovuto e giusto.

Perché una mostra intera dedicata a Gipi chiedete?

Splendide sono le storie intime, delicate, silenziose, narrate con riserbo e senza presunzione. Ma immensa è la potenza nascosta in queste narrazioni che nell’esatto momento in cui mostrano la loro pacatezza, fanno mancare l’aria e conficcano una lama algida tra le costole. I colori, mai volgari, gridati o eccessivi, scivolano lenti tra le dita di chi legge. Tra una pagina e l’altra può aprirsi l’immensità straziate di un mondo così grande da non poter non fare paura. Ci sono tavole immense, in cui l’orizzonte sterminato del mondo pare entrare a casa tua. Amo quel silenzio profondo, ipnotizzante, irreale ma tangibile di cui sono intessute tante tavole. Amo lo scandagliare così doloroso, profondo e feroce del genere umano nello stesso modo in cui amo la naturalezza, la sincerità e l’umanità di ogni pagina di Gipi.

Perché una mostra intera dedicata a Gipi chiedete?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...