Dante non serve a nulla

Shockdom ha da poco pubblicato una versione a fumetti della Commedia dantesca, ma che senso ha un’operazione di questo genere? Viviamo in una società laica: cosa può comunicare un poeta vissuto nel periodo più cristiano di sempre? Gran parte degli studenti dice che Dante non va parafrasato, ma tradotto, manco fosse ostrogoto. Serve davvero parlare ancora di Dante?

Nessuno dirà mai a voce alta che Dante non serve, ma molti lo pensano. Una volta terminata la scuola dell’obbligo, si vive benissimo senza aver mai letto nemmeno un verso del Poeta. A nessun colloquio di lavoro ti chiederanno di recitare a memoria Paolo e Francesca e sapere che Manfredi biondo era e bello e di gentile aspetto non ti salverà mai da nessun problema. Se chiedi ad un adolescente quel è il libro più bello che abbia mai letto, ti sventolerà sotto il naso il libro dei Mates, non di certo quello del ghibellin fuggiasco.

Ricordate, però, che restiamo sempre quel cazzo di paese di santi, poeti e navigatori.

Badate che nel carnaio immane, immenso e sterminato in cui viviamo, non tutto è andato perduto. Perché dal fetore infido che trasuda la storia, tra cadaveri putridi e tradimenti fetidi, lì in fondo, tra il sangue che goccia, colpevole, l’omertà che striscia padrona, laggiù, oltre l’insensatezza del tutto, la banalità frustrante dell’esistenza, nascosta, esiste una verità. Fatti non foste a vivere come bruti, ma a perseguire virtute e canoscenza. Siamo uomini, non bestie e la differenza tra l’uno e l’altro non si misura nel grado di sviluppo tecnologico o nel tenore di vita. Essa è insita nel desiderio smanioso di conoscere, nel rispetto verso il proprio simile, nella consapevolezza che la vita è anche dolore, è una bestia che ti azzanna costantemente, ma è tutto ciò che, misere creature, noi abbiamo. E Dante parla proprio di tutto ciò.

Leggere il Poeta, in qualsiasi trasposizione, serve più dell’ossigeno perché la Commedia è quel costante e debole sorriso indirizzato ad un’esistenza che, da un momento all’altro, potrebbe divorarci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...