Perché crediamo nella letteratura italiana contemporanea

Ok, è vero. Nel ‘900 gli americani sono sempre stati 100 metri avanti a noi. Ma ora, ora… Ok, è vero, gli americani rischiano di essere ancora qualche metro avanti a noi, ma la distanza si assottiglia sempre più. Recentemente ci hanno lasciato due colossi, penso a Sebastiano Vassalli e soprattutto a Umberto Eco. Ma sono in tanti oggi ad averci donato negli ultimi anni e ci continuano a donare bellissime pagine di letteratura. In molti sono a criticarla, spesso convinti che qualità e successo non possano coesistere.

Invece qualità e successo, giusto per fare qualche esempio,  coesistono nei romanzi di Marco Missiroli, Elena Ferrante, Andrea De Carlo, Alessandro Baricco, Michela Murgia, Niccolò Ammaniti, Stefano Benni, Andrea Camilleri, Erri de Luca, Sandro Veronesi, Claudio Magris, Michele Mari, Gianrico Carofiglio. Ci sono scrittori che non hanno avuto paura di parlare di questioni sociali della nostra malata Italia, come Roberto Saviano, chi ha parlato con grande acume del tema d’attualità per eccellenza, ovvero l’emigrazione, e penso a Fabio Geda, Marco Balzano, chi ha parlato del nostro inquietante recente passato, come Giorgio Vasta, Giorgio Fontana, Francesco Piccolo, Antonio Scurati, chi ha recuperato con successo vecchi generi, come Valeria Montaldi, chi ha fatto respirare al genere giallo aria nuova, come la squadra Sellerio, chi ha ridato vita al racconto, come Christian Raimo e Giordano Tedoldi.

Molti li ho dimenticati, molti altri ancora non li ho neppure letti. Provvederò il prima possibile a recuperare. Per ora, l’invito è a dar fiducia ai nostri scrittori. I nostri narratori sanno raccontare il nostro paese, illuminare i suoi coni d’ombra, mettere in risalto le sue meraviglie. Qualcuno diceva che i romanzi sono in grado di raccontare una società: quelli italiani credo che ce la stiano facendo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...