30 libri da leggere prima dei 30 anni

Ci siamo chiesti, qui da noi, quali potessero essere quei titoli imprescindibili dei quali il lettore non possa fare a meno prima di una certa età, prima che il tempo si restringa e ci richiami ai doveri di ogni giorno, prima che l’innocenza della giovinezza svapori o scompaia del tutto, prima che la realtà prenda il sopravvento. I titoli che trovate qui di seguito sono un elenco pensato e ragionato adatto ad affrontare la vita e a far sì che, una volta assunti nel nostro bagaglio culturale, ci insegnino ad affrontare gli anni a venire, i più duri, i più eccitanti e i più complessi. Questi sono, per noi, i libri che hanno illuminato di luce calda le nostre strade e che ci hanno permesso di crescere con consapevolezza.

“Infinite Jest” di D.F. Wallace…perché racconta la vita in un modo unico, molto triste e molto divertente allo stesso tempo, e perché è un libro che parla alle anime in crescita, alla ricerca di un senso e di se stesse; e prima dei 30 anni sappiamo tutti quanto la ricerca sia fondamentale.

“Il bar delle grandi speranze” di J.R.Moehringer…perché ci accompagna dall’adolescenza al diventare adulti attraverso la saggezza dei nostri mentori e perché, più di ogni altro romanzo di formazione, ci insegna cosa significhi ascoltare per imparare.

“Middlesex” di J.Eugenides…perché è prima dei 30 anni che dobbiamo comprendere come gestire davvero i rapporti umani e come alimentare la nostra empatia e perché se prima dei 30 anni non impariamo ad accettare l’altro, anche nella sua diversità, sarà poi troppo tardi.

“Il signore degli anelli” di J.R.R.Tolkien…perchè scava un solco profondo nella vita di tutti noi, facendoci scoprire che può esistere un mondo diverso, fatto di hobbit, gnomi, nani, mostri e guerrieri e perché se lo si legge dopo i 30 anni ci si chiede cosa si è vissuto a fare sino a quel momento.

“Rabbia” di C.Palahniuk…perché va letto prima di mettere la testa a posto.

“Nelle terre estreme” di J.Krakauer…perché, oltre ad essere un gran libro, ci obbliga a mettere in moto il senso critico.

“La sottile linea scura” di J.R.Lansdale…perché, pur andando bene per qualsiasi età, se si fa passare troppo tempo non si avrà più l’innocenza necessaria per immedesimarsi completamente nel giovane protagonista.

“Né di Eva né di Adamo” di A.Nothomb…per imparare che ognuno può essere un superuomo.

“Unastoria” di Gipi…perché la poesia passa attraverso gli occhi.

“Fiesta” di E.Hemingway…perché i giovani possono capire il libro e l’autore senza condannarlo per troppa amoralità.

“La ragazza di Bube” di C.Cassola…perché racconta l’amore adolescenziale ma senza le smancerie stile Moccia.

“Rosso Floyd” di M.Mari…perché i Pink Floyd hanno fatto la storia, soprattutto per i giovani.

“Tropico del cancro” di H.Miller…perché usa le parole come una vite enorme per trapanarti il cranio e se la cosa può dar fastidio passata una certa età, è irrinunciabile negli anni ruggenti dell’adolescenza.

“Viaggio al termine della notte” di L.F.Céline…perché Celine non scrive, tira bombe incendiarie. E poi è ora di crescere, insomma!

“Emilio” di J.J.Rousseau…per capire dove hanno sbagliato i tuoi genitori e diventare un fottuto idealista per il resto della tua vita.

“La divina commedia” di Dante Alighieri…sì, perché è il capolavoro della letteratura di ogni tempo e perché molto spesso a scuola ce la fanno odiare ed è meglio rileggerla prima dei 30 anni perché poi di tempo libero ne avremo sempre meno; ogni tanto va presa in mano per leggere qualche canto, seguendo ciò che ci ispira, come sorseggiare un goccio di whisky ben invecchiato.

“I racconti” di J.Cheever…perché se si leggono dopo i 30 anni resta il rammarico di non averli letti prima; se la Divina Commedia è la summa della letteratura di ogni tempo, qui tocchiamo la vetta di quella moderna.

“Il maestro e Margherita” di M.Bulgakov…perché è complesso e meraviglioso ed è formativo prima dei 30 anni perché poi non ci si ritrovi a 31 a comprare l’ultimo di Fabio Volo.

“Delitto e castigo” di F.Dostoevskij…perché sin da giovani bisogna comprendere l’immensità ossessiva, magnifica e terrificante della mente umana.

“I promessi sposi” di A.Manzoni…perché bisogna imparare che la dignità umana è una scelta ed una conquista, non un fatto scontato o una subordinazione religiosa.

“Calvin e Hobbes” di B.Watterson…perché è un magico mondo e perché esiste, nella quotidianità banale, svilente e anti-eroica, una delicatezza imperturbabile e una bellezza silenziosa a cui non pensiamo mai: un bambino, un pupazzo, un sospiro, tanta fantasia, la neve, la vita che si snoda.

“Le confessioni” di Sant’Agostino…per avere risposte da chi si è posto domande.

“Alla ricerca del tempo perduto” di M.Proust…per educare alla doppia formula di percezione e nostalgia che sta alla base di un recupero memoriale.

“Il giovane Holden” di J.D.Salinger…perché ad un certo punto smettiamo di chiederci dove vanno a dormire le anatre quando è inverno e a Central Park fa troppo freddo.

“Un dollaro, mille chilometri” di D.Lapierre…perché ci ricorda che per viaggiare non abbiamo bisogno di confort, soldi e premeditazione ma solo di uno spirito libero e vivace, lo spirito della giovinezza.

“Due di due” di A.De Carlo…perché l’amicizia è una cosa bellissima e la ribellione quanto più necessaria; leggere questo romanzo prima dei 30 anni fa capire la magia delle azioni dei protagonisti, senza i pregiudizi che, passata una certa età, verrebbero inevitabilmente a immischiarsi nella lettura.

“Breve storia del mondo” di E.Gombrich…perché la Storia è la favola dell’umanità.

“I canti” di G.Leopardi…c’è bisogno di una spiegazione?

“L’amore ai tempi del colera” di G.G.Marquez…perché amare significa aspettare anche 51 anni, 9 mesi e 4 giorni.

Annunci

3 thoughts on “30 libri da leggere prima dei 30 anni

  1. sto per compiere 27 anni e ne ho letti 3 !! direi che ho da fare per i prossimi tre anni ahah (in realtà il signore degli anelli l’ho iniziato un pò di volte ma poi mi sono sempre persa incominciando altri libri)… bravi un bel lavoro

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...