A Torino, un incontro capace di costruire una nuova forma di realtà. Intervista a Simona Garbarini

Torino, anni ’80. Guido è un ex-primario. Ha dovuto lasciare il proprio ospedale a causa di una malsana abitudine. Ora si ricicla come medico sportivo per le giovanili del Torino Calcio. Toni è un ragazzino con un padre tossicodipente, che non c’è quasi mai, ma quando compare irrimediabilmente lo maltratta. Toni è un ragazzino, quasi non sa leggere e scrivere, ma ha dei piedi d’oro. Il romanzo s’intitola Il posto giusto (CasaSirio editore) ed è arrivato tra i finalisti al premio John Fante. Abbiamo incontrato l’autrice, Simona Garbarini, a Torricella Peligna, al John Fante Festival. Ecco cosa ci ha raccontato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...