Cinghiali ‘pensanti’ al Premio Strega. “Il cinghiale che uccise Liberty Valance” di Giordano Meacci

Corsignano è un paesino immaginario, incuneato tra Toscana e Umbria. Le pietre delle case, la chiesa, il cimitero immerso nel verde, i pascoli e le temperature di campagna rendono il luogo uno scenario di sfondo perfetto e classico per la narrazione particolare e stramba dell’autore. In uno stile talvolta complesso e ricercato, talaltra più ‘terreno’ e immediato Meacci si inventa personaggi perfetti nel loro ruolo ben definito, intrecci ingarbugliati di rapporti tra persone che si conoscono tutte e che nascondono malamente i propri segreti.

E i cinghiali?

E attorno a loro, nella selva che circonda il paese, vivono i cinghiali, un gruppo a sua volta ben assortito di caratteri e personalità, un gruppo tra cui svetta Apperbohr, un cinghiale strano, intelligente, capace di pensare come pensano gli umani, capace di agire con empatia, capace di innamorarsi.

13624859_10157135332125072_715162715_n

Bestie umane e umani bestiali

Ricordando a tratti i racconti di Mauro Corona e le sue ambientazioni alienanti, Meacci usa con maestria un espediente noto, rendendo umane le bestie e bestie gli umani, permettendo ad altri esseri viventi di raccontarci un po’ le nostre esistenze, senza filtri, senza sovrastrutture. La scoperta che Apperbohr fa delle parole e del nostro linguaggio diventa la chiave di lettura dei comportamenti di tutti gli altri personaggi e del loro modo di vivere la vita.

Un libro che nella sua unicità e diversità, si esprime talvolta in sprazzi di poesia struggente e in dialoghi davvero profondi.

Annunci

Un pensiero riguardo “Cinghiali ‘pensanti’ al Premio Strega. “Il cinghiale che uccise Liberty Valance” di Giordano Meacci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...