WRITERS#3 – Gli scrittori si raccontano | FRIGORIFERI MILANESI, 29-31 GENNAIO 2016

Immagine

Prendete in mano le agende e cancellate tutto quello che avete da fare dal 29 al 31 gennaio, perché in quei giorni a Milano, in via Piranesi 10, gli scrittori salgono sulle sedie, alzano la voce e cominciano a raccontarsi. Così almeno va a finire di solito a Festival “Writers”, giunto quest’anno alla sua terza edizione, un circo letterario e narrativo curato dal Progetto Frigoriferi Milanesi e IDN Media Relations. La tre giorni, lungi dall’ospitare solo scrittori, riunisce poeti, attori, fotografi e musicisti in un clima informale. Nessuno degli scrittori che amate sarà irraggiungibile in via Piranesi. Avranno tutti il solo desiderio di mettere in comune le proprie passioni nel clima di una gioiosa contaminazione tra generi e discipline. Saranno circa 20 gli incontri spalmati in tre giorni a cui prenderanno parte 50 protagonisti della scena culturale italiana: si passerà da panel tematici a dialoghi più intimi fino ad arrivare a proiezioni e trascinanti momenti musicali.

Figure ispiratrici di Writers#3

La serata inaugurale del Festival, come sempre, sarà ispirata a una figura proveniente dal mondo letterario, col fine di riportarla sotto i riflettori e toglierla dal ristretto cono d’ombra dove per varie ragioni è stata confinata. La prima edizione è stata dedicata alla poetessa polacca Wislawa Szymborska, la seconda ad Alda Merini e Fernanda Pivano. La terza sarà dedicata ancora una volta a una donna del mondo delle lettere. Il suo nome è Irène Némirovsky, morta ad Auschwitz nel 1942 e scelta come figura ispiratrice di Writers#3. Di lei si parlerà durante la serata inaugurale del Festival, venerdì 29 gennaio (ore 19), a cui parteciperanno Olivier Philipponnat, biografo della scrittrice, insieme a Ena Marchi e Giorgio Pinotti, editor di Adelphi. Durante la serata seguiranno gli omaggi di alcuni autori, tra i quali Laura Bosio, Simona Colombo, Paolo Marrone, Fabio Santopietro, leggeranno i loro brani preferiti tratti dai libri dell’autrice di Suite francese. Parteciperà alla serata, con un contributo video, anche l’attrice Sonia Bergamasco, in scena dal 9 febbraio al teatro Franco Parenti di Milano con lo spettacolo Il ballo, ispirato all’omonimo romanzo breve della scrittrice francese.

Due ospiti internazionali, osservatori attenti del nostro tempo

Sabato 30 alle 19.30 interverrà, accompagnato da Fabio Geda, Hakan Günday, autore di punta della nuova generazione di scrittori turchi, che racconterà di Ancòra, il suo nuovo romanzo pubblicato in Italia da Marcos y Marcos. Domenica 31 invece, alle ore 15.00, sarà il turno del poeta e saggista siriano Adonis, che parlerà di Violenza e Islam, il suo nuovo libro uscito per i tipi di Guanda. Dialogherà con lui lo psicoanalista Luigi Zoja e presenterà Cristina Giudici, dotata di una vasta conoscenza del mondo islamico.

Hakan-Günday
Hakan Gunday

Tra vecchi e nuovi amici

Al loro fianco, amici di lunga data di Writers e nuovi ospiti: dall’antropologo Franco La
Cecla
e lo scrittore Alessandro Leogrande, che interverranno nell’interessante incontro Viaggiare contromano (sabato ore 15); Marina Mander e Benedetta Tobagi sul tema della
maternità  (Madri in ballo, sabato ore 17); multidisciplinari saranno gli incontri su Poesia, teatro e letteratura tra l’attore Sandro Lombardi, lo scrittore Marco Balzano, il giornalista Mario De Santis (sabato ore 18) e tra Tiziano Scarpa e l’architetto Stefano Boeri (sabato ore 18.30), al ricordo. domenica alle ore 18.30, di Gino Cervi, Alberto Saibene e Giorgio Terruzzi su Beppe Viola e il suo libro Vite vere compresa la mia (di cui noi dello Scriptorium abbiamo parlato qui).

 

Marco-Balzano.jpg
Marco Balzano, Premio Campiello 2015

Dal mondo femminile alle traduzioni, dalla scrittura al lavoro del libraio

Saranno cinque gli incontri tematici. Nel primo, Il mondo d’oggi visto dal pianeta Venere(sabato ore 15.30), moderato da Helena Janeczek, sei scrittrici Elisabetta Bucciarelli, Ilaria Bernardini, Alessandra Sarchi, Evelina Santangelo, Silvia Ballestra e Simona Vinci­ raccontano l’Italia contemporanea attraverso la doppia lente della letteratura e della differenza di genere.

Nel secondo, Scrivere: dagli adulti ai ragazzi (sabato ore 16), Giacomo Papi, Zita Dazzi, Fabio Geda e Marco Magnone, moderati da Marco Zapparoli, si confrontano sui linguaggi della scrittura per adulti e lettori più giovani. Qual è il metodo più efficace per comunicare tramite le parole?

DSC03591.JPG
Cristina Di Canio, Il mio libro di Via Sannio 18

Il terzo vede protagonisti coloro che sono il vero tramite tra editoria e lettori: i Librai coraggiosi (domenica ore 15.30)a cui prendono parte Serena Casini, Cristina Dicanio, Francesco Fagnini, Chiara Zeccardo, Ludovica Giuliani e Carmen Legnante. Modera Chicca Gagliardo.

In Lost in translation (domenica ore 16), Bruno Osimo a Yasmina Melaouah, da Ilaria Piperno a Gina Maneri e Marco Rossari raccontano quel delicato mestiere che consiste nel trasportare un testo da una lingua all’altra. Cosa si perde nella traduzione? Cosa si guadagna? Guida l’incontro Claudia Tarolo.

Il quinto e ultimo incontro, La letteratura e il male (domenica ore 17.30), presentato dalla psicoterapeuta Nicole Janigro, prende in prestito il titolo di un famoso libro di Georges Bataille per riunire scrittori, giornalisti e filosofi attorno al tema della resa letteraria dell’orrore, che si tratti delle pulsioni indicibili di un serial killer oppure della deriva criminale di un’adolescente “normale” pronta a tutto per emergere. Tra i partecipanti, Raffaella Regoli, Andrea Tarabbia, Roberta De Monticelli ed Elena Mearini.

Appuntamenti conviviali

10295783_10207458247168449_1800369253026144790_n.jpg
Annarita Briganti

Alle quattro del pomeriggio di sabato e domenica ci sarà Tea for two: due appuntamenti conviviali, il primo, sabato, con le scrittrici Annarita Briganti e Valeria Ancione in un appassionato dialogo a due voci sul tema più trattato dal medioevo a oggi: l’amore. Il secondo, domenica, vedrà Rossella Canevari raccontare a Chiara Beretta Mazzotta la sua esperienza di prima scrittrice periscoper italiana.

Non solo libri

A Writers#3 ci sarà anche spazio per l’espressione teatrale e cinematografica e per quattro mostre. Potete consultare il programma completo al sito http://www.writersfestival.it

 

Annunci

Un pensiero riguardo “WRITERS#3 – Gli scrittori si raccontano | FRIGORIFERI MILANESI, 29-31 GENNAIO 2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...