Tokyo by night. “After dark” di Haruki Murakami

tokyoAvete presente le atmosfere oniriche e surreali di 1Q84, Dance dance dance e Kafka sulla spiagga? Ecco, dimenticatele. In After dark, come in Norwegian Wood, Murakami si cala prepotentemente nella cruda realtà della Tokyo dei giorni nostri.

L’ultima corsa

Tutto accade in una notte, nelle ore che seguono la partenza dell’ultimo treno che porta i pendolari nelle loro case ai margini della città fino alle prime luci dell’alba, quando i treni fanno il percorso inverso per portare i medesimi assonnati passeggeri sul posto di lavoro. Per i motivi più disparati, le vicende di vari personaggi si intrecciano dando origine a un susseguirsi di eventi che catturano l’attenzione del lettore.

Impariamo a scoprire Takahashi, giovane suonatore di trombone, le sorelle Eri e Mari, entrambe a loro modo problematiche, una prostituta cinese e il suo cliente violento, Kaoru, la direttrice di un love hotel. Ognuno con le sue stranezze, un passato ingombrante e un presente difficile da affrontare.

Imprevedibili arabeschi alle spalle di ignari protagonisti

Murakami è bravo a costruire situazioni curiose ed intriganti senza mai sconfinare nel campo dell’inverosimile. D’altronde, a Tokyo, città che seduce, offre divertimento e opportunità ma allo stesso tempo respinge e abbandona, tutto può succedere, soprattutto quando cala il buio. Se una solitudine è di per sé insignificante, un insieme di solitudini può costruire un intreccio che merita di essere raccontato. L’autore sembra voler evidenziare il limite del singolo non solo nei confronti della sterminata grandezza della città ma anche dei capricci del destino. Già, il destino, volubile e beffardo, che sembra voler sfidare la noia creando imprevedibili arabeschi alle spalle degli ignari protagonisti.

Un pretesto per confidenze intime

Una notte qualunque diventa così una notte di incontri apparentemente fugaci, ma che diventano pretesto per confidenze intime. In una città alienante come Tokyo diventa più facile confessare i propri segreti a uno sconosciuto piuttosto che a un volto familiare, forse perché viene meno il timore di essere giudicato. Tanto una volta terminata la notte, tutto torna come prima. O forse no. Non a Tokyo, non con Murakami.

after-dark-copertina

HARUKI MURAKAMI

“After Dark”

Einaudi

Pagine 164, € 11.00.

 

Annunci

One thought on “Tokyo by night. “After dark” di Haruki Murakami

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...