Il “Fanciullino” andava per bordelli

  
Siamo abituati a idealizzare gli scrittori e i poeti che amiamo. Quasi sempre lo scrittore viene a corrispondere nella nostra mente al personaggio di cui ci innamoriamo. John Fante è Arturo Bandini. Sal Paradise è Jack Kerouac. Ma non sempre è così. O almeno poeti e scrittori ci nascondono altri lati giustamente rimasti privati.

A quanto è emerso Pascoli era un frequentatore di bordelli. La scoperta è avvenuta dopo che è ridiventato disponibile alla consultazione il carteggio di Pascoli con il fratello Raffaele, contenuto nell’archivio dell’Università Normale di Pisa. Queste lettere sono state in parte pubblicate in “Pascoli Innamorato. La vita sentimentale del Poeta di San Mauro”, libro a cura di Rosita Boschetti, direttrice del Museo Casa Pascoli di San Mauro Pascoli.

 

   

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...